News, Storie & Consigli sui nostri Software Multimediali

10 consigli per fare un buon tutorial di make-up – parte II

10 consigli per fare un buon tutorial di make-up – parte II

Dopo il mio primo post, ecco i miei ultimi 5 suggerimenti per un buon tutorial sul Make-Up:

* Per garantire la fedeltà

6) Avere uno stile

Bisogna essere neutrali, ma non troppo! Se si vuole piacere al pubblico, si deve trovare un tono. Un tutorial che colpisce (e che riscuote successo) ha sempre qualcosa che lo rende diverso dagli altri. Questo tono distintivo crea uno stile personale che invita lo spettatore a tornare a vedere i successivi tutorial. E ‘quindi necessario creare uno stile, un’immagine che sia ben definibile nel tutorial. Si può, ad esempio, utilizzando gli effetti di editing video, creare una piacevole atmosfera che rimane nella memoria: una grafica particolare che resti in mente.

7) Pensa all’arredamento
Quando l’impostazione del video non è moderna, perde di credibilità: in un tutorial di trucco deve essere un tutoriel make up2 300x199 10 consigli per fare un buon tutorial di make up   parte IImodello…di stile, di moda! Dobbiamo considerare, ad esempio, l’illuminazione e il paesaggio intorno a noi per fare un bel tutorial. Per i più esperti, uno sfondo verde può essere la soluzione. Lo sfondo verde viene infatti utilizzato per creare successivamente una scena con un software di video editing: è possibile inserire un’altra immagine – e quindi creare un ambiente diverso – al posto di uno sfondo verde. Su Video Deluxe questa opzione è molto facile da usare.

* Pendente su video editing

8 ) Effettuare i titoli e sottotitoli

Una delle cose importanti sono i titoli. Niente di meglio per mostrare i prodotti che vengono utilizzati che mettere i titoli e aiutare lo spettatore a seguire.

9) il video editing e doppiaggio
In primo luogo, abbiamo bisogno di tagliare certi passi, o accelerare, altrimenti operazioni lunghe possono annoiare. Dobbiamo anche ricordare a lavorare sul doppiaggio. Cosa significa? Che i suoni del video devono essere modificati o migliorati durante l’editing video ad esempio eliminando suoni estranei (nessuno ha bisogno di sentire la lavatrice o il treno a passare durante il tutorial). Possiamo anche aggiungere musica di sottofondo (ma che non copra la voce!).

10) Pensare HD
Anche se si tratta di un video amatoriale, ciò non significa che debba essere considerato come un video non-informativo. Oggi, anche uno smartphone è in grado di realizzare video in qualità High Definition, dunque sarebbe meglio utilizzare un software di video editing che supporta questo formato: il caso di MAGIX Video Easy, facile da usare, che garantisce un’adeguata qualità di immagine.