News, Storie & Consigli sui nostri Software Multimediali

5 consigli per aspiranti producer

5 consigli per aspiranti producer

Sono in molti oggi che provano da soli ad emergere nel campo della produzione musicale, per questo può risultare difficile farsi notare e distinguersi. Ecco cinque consigli indispensabili e che possono esservi utili indipendentemente dal genere musicale che amate.

1. Conoscere la propria strumentazione a menadito

Con la quantità di software in giro che offrono un’infinità di effetti, è facile cadere nella tentazione di scegliere impostazioni predefinite senza passare del tempo a cercare di capire bene come funziona il tutto. Scegliete ogni giorno un effetto nuovo e sperimentatelo a fondo. Non appena avrete approfondito le competenze sugli strumenti che avete a disposizione, non solo riuscirete ad essere più produttivi, ma le vostre abilità aumenteranno in maniera esponenziale.

2. Usare bene il microfono

Quando registrate strumenti live o voce, cercate di ottenere il miglior risultato possibile. Troppo spesso si pensa ingenuamente che registrazioni dalla scarsa qualità possono essere migliorate nella fase di mixing. Spesso non è così o è necessario davvero molto tempo. Se ascoltando una registrazione non siete soddisfatti al 100%, rifatela. Una registrazione di qualità è l’ingrediente più importante per la riuscita di un mix.

3. Non esagerare con gli effetti

Le numerose opzioni di registrazione, strumenti virtuali ed effetti offerti dai software musicali possono presto darvi l’impressione che il pezzo creato sia troppo confuso e disordinato. Controllate sempre che una traccia sia davvero essenziale per il pezzo silenziandola: in questo modo riuscirete a capire subito se stia veramente aggiungendo qualcosa al mix, altrimenti eliminatela. Otterrete un risultato più pulito e ordinato dando la giusta impronta al vostro brano.

4. Riposare le orecchie

Proprio come gli occhi quando si legge a lungo, anche le orecchie hanno bisogno di riposare quando si ascolta musica con attenzione. Tuttavia, a differenza degli occhi, le orecchie sono sempre “aperte” e non si possono “spegnere”. Quando eseguite mixing e mastering, abbiate cura di fare molte pause, altrimenti il risultato ne risentirà.

5. Non spostare il regolatore del Master

Il mix è un po’ troppo alto e quasi al limite? Sebbene abbassare il volume Master possa sembrare una soluzione ragionevole, di fatto è uno degli errori più gravi da fare. Lasciate sempre il Master a 0dB e regolate piuttosto il volume delle singole tracce, altrimenti una volta esportata la traccia finale, scoprirete che è troppo bassa e magari anche con qualche rumore di fondo.

Ricordate che potete mettere in pratica questi consigli usando MAGIX Music Maker e postare il risultato ottenuto sulla nostra Community Music Maker Soundcloud per ricevere dei feedback!

Image by Ryan McGuire.

One comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *