News, Storie & Consigli sui nostri Software Multimediali

Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti “uova di Pasqua” ed errori

Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti “uova di Pasqua” ed errori

banner2 300x88 Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti uova di Pasqua ed errori

Google è notoriamente una delle più grandi e potenti aziende del mondo. Ma anche i più grandi ed i più potenti commettono errori o si concedono la libertà di nascondere piccoli scherzi qua e là. Easter Egg (dall’inglese letteralmente “uovo di Pasqua”), così vengono comunemente definite funzioni sconosciute o scherzi nascosti dai programmatori all’interno di un software. In questo articolo vi segnalo le 5 “Easter egg” di Google più divertenti.

Le uova di Pasqua… dell’Avvento: ecco gli scherzi di Google più divertenti

1. Arrivare in Cina con una moto d’acqua?!

Andate in Google Maps e cercate le indicazioni stradali per andare dal Giappone alla Cina, il risultato sarà japan nach china 300x183 Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti uova di Pasqua ed errorialquanto bizzarro. Per la traversata tra i due paesi, Google infatti non consiglia di prendere un traghetto per percorrere l’intero tratto di 782 Km, ma bensì al punto 43 si leggerà “Attraversa l’Oceano Pacifico con la moto d’acqua”. Chiaramente si tratta di uno scherzo… (dove dovremmo rifornirci di benzina o mettere le valigie secondo loro? E se ci sono gli squali? O il mare mosso? Ma da queste parti non c’era stato uno Tsunami solo qualche anno fa? Ma soprattutto: da quando una moto d’acqua è un comune mezzo di trasporto, e Google non se ne è accorto?!)

2. Chi è Daniel Düsentrieb?

Daniel DüsentreibMacGyver 300x183 Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti uova di Pasqua ed erroriAnche su Google Translator si leggono spesso risultati piuttosto bizzarri. Non mi riferisco ai classici errori di traduzione ma a traduzioni volontariamente errate. Impostate Google Translator su “tedesco” e inserite il nome “Daniel Düsentrieb” (che corrisponde al nostro Archimede Pitagorico, il personaggio di Walt Disney) e traducetelo in inglese, e vedrete che invece di leggere la traduzione corretta e quindi “Gyro Gearloose”, Google Translator restituisce un inaspettato “MacGyver”. Eh sì, proprio lui, colui che è riuscito ad andare e tornare dal pianeta Marte con una lavatrice, un tubo di scappamento ed uno spray per capelli.

3. Trova Chuck Norris!

Bene, questo scherzo invece non viene direttamente da Google ed è forse anche piuttosto conosciuto, ma You cant find chuck norris 300x189 Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti uova di Pasqua ed errorisempre divertente. Per coloro che in questi ultimi anni hanno vissuto su Marte e sono stati riportati sulla Terra da MacGyver e non conoscono Chuck Norris, si tratta di un attore che interpreta la parte di un personaggio invincibile grazie al suo potente calcio rotante capace di scombinare la continuità spazio-temporale.

Quindi, andate su Google e digitate “Find Chuck Norris” e cliccate sul pulsante “Mi sento fortunato”, Google vi reindirizza ad una pagina nella quale si legge il seguente testo: “Google won’t search for Chuck Norris because it knows you don’t find Chuck Norris, he finds you.” (Google non cercherà Chuck Norris perché sa già che non lo troverai, ma sarà lui a trovare te.

4. Google in lingua klingon

Ok, torniamo alla realtà. Ed in particolare ai Klingon. Notoriamente i nemici giurati della Enterprise e del suo eroico equipaggio. Ma sapevate anche che la lingua klingon oltre ad essere una serie sconclusionata di parole senza senso, rappresenta anche una lingua ufficiale riconosciuta? E Google non sarebbe Google se nella sua piattaforma non avesse messo a disposizione ogni singolo idioma possibile ed immaginabile… klingon compreso!

5. The answer to life, the universe and everything

theasnwer 300x521 Le Easter Egg di Google: le cinque più divertenti uova di Pasqua ed erroriChi ha letto o visto almeno una volta in inglese “Guida galattica per gli autostoppisti”, probabilmente già saprà di cosa si tratta. In questa storia gli uomini costruiscono un computer gigantesco con il solo scopo di ottenere la risposta ad un unico quesito: What is the answer to life, the universe and everything? (Qual è la risposta al mistero della vita, dell’universo e tutte le cose?). Per poter però rispondere, il computer ci impiega sette milioni e mezzo di anni. Trascorso il tempo, gli uomini possono finalmente leggere la risposta così tanto pazientemente attesa, ma il computer risponderà con un semplice e banale “42″. Probabilmente Google si identifica molto bene con questo gigantesco computer: provate anche voi a digitare la fatidica domanda in inglese nel motore di ricerca.