News, Storie & Consigli sui nostri Software Multimediali

#MusicMonday special! – Eurovision Song Contest 2011

#MusicMonday special! – Eurovision Song Contest 2011

eurovision 300x300 #MusicMonday special!   Eurovision Song Contest 2011Dunque, l’Eurovision Song Contest è dietro l’angolo (si terrà infatti questo fine settimana a Düsseldorf) e l’eccitazione in Germania è palpabile. Sarà che la vincitrice in carica è tedesca e che per molti europei questo è un evento davvero significativo, ma tutti questa settimana si troveranno almeno una volta a discutere dell’argomento.

Raphael Gualazzi #MusicMonday special!   Eurovision Song Contest 2011Probabilmente anche voi in Italia ne avrete sentito parlare, sopratutto perchè dopo ben 13 anni di assenza stiamo per tornare in gara schierando una delle nostre rivelazioni dal Festival di Sanremo, Raphael Gualazzi, di cui potete sentire la canzone che canterà in anteprima dal sito dell’Eurovision.

Ma se ancora non avete deciso se lasciarvi prendere dall’evento o no, questo articolo forse vi chiarirà le idee: abbiamo intervistato il nostro collega Ulrich Hepp, grande fan dell’ESC (Eurovision Song Contest), e ci siamo fatti spiegare di cosa si tratta. Ecco a voi l’intervista, buona lettura!

Perchè, secondo te, l’ESC è così popolare nell’Unione Europea e perchè la gente dovrebbe guardarlo almeno una volta?

L’ESC non è solo una questione europea. Incorpora infatti anche repubbliche dell’ex Unione Sovietica come l’Armenia e Azerbaijan, e altri paesi come Israele. In più, l’European Broadcast Union, l’organizzatore dell’evento, conta anche molti paesi arabi. Questo evento ha dato prova di avere molto successo in tutti questi paesi e addirittura in Australia. E’ proprio una evento globale! Anche se bisogna dire che a volte la qualità degli artisti non è ai suoi massimi, ci sono sempre alcune gemme degne di nota. Chi sa, per esempio, che la canzone italiana più popolare di sempre, Nel blu dipinto di blu (Volare) è stata cantata per la prima volta al Grad Prix de la Chanson. Un altro buon esempio, sempre italiano, è la canzone di Toto Cutugno, Insieme, che molti tedeschi ancora ricordano a memoria.

Anno scorso, proprio dopo che la nazionale tedesca aveva vinto i primi match ai Mondiali, la mia coinquilina tedesca mi ha detto: “Vincere l’ESC e i Mondiali nello stesso anno farebbe del 2011 i miglior anno di sempre per la Germania!”. La mia domanda è: l’Eurovisione è davvero così importante? Questa tra i Mondiali di calcio e l’ESC è un paragone che la gente generalmente farebbe?

Credo che la tua coinquilina fosse solamente una grande fan. L’ESC non è assolutamente famoso ed importante come i Mondiali di calcio. Per i non fanatici dello sport e amanti della musica questo però è, davvero, l’appuntamento televisivo dell’anno.

Parlando dei concorrenti, qual’è il segreto per vincere l’ESC? E’ meglio una canzone di qualità o uno show d’intrattenimento?

Molte persone si chiedono come la Finlandia ha vinto nel 2007 con Hardrock Halleluja (vedi video in fondo all’articolo). Lo show era spettacolare e la melodia era davvero orecchiabile e accessibile. Devi avere entrambe le caratteristiche. Molti dei partecipanti hanno sfortunatamente solo una delle due cose: cantano bene o hanno una combinazione tra avvenenza e stile nella danza.

Guardando indietro alle passate edizioni, quali sono stati i momenti più trash e i migliori, degni di essere ricordati?

Sfortunatamente, devo dire che lo show ha ha perso un pò della sua magia, nel corso degli ultimi anni. Prima c’erano orchestre e grandi direttori, tenuti in molta considerazione. Questa era una caratteristica di qualità che è stata sostituita non degnamente con le basi musicali registrate. L’anno che l’ESC ha introdotto gli ABBA nella gara è stato sicuramente il punto di maggior successo del contest. Ma il momento personale che più viene ricordato è sicuramente quando la propria nazione vince – questo è grandioso!

Come ho detto, vengono ricordate alcune grandi performaces, come la francese Patricia Kass in Russia nel 2009. La canzone Halleluja dei Milk & Honey (Israele) nel 1979 è stata magnifica anche per il suo messaggio di pace nel mondo. Ma la competizione sarebbe solamente metà del divertimento se non ci fossero anche momenti davvero trash! Questa classifica include la performance di Dschinghis Khan (dall Germania), Bucks Fizz, il vincitore nel 1981 e i cantanti bielorussi dell’anno scorso, quelli con le ali da farfalla nella schiena – queste sono scene che davvero ti sollevano il morale!

Ed ecco a voi i Lordi (Finlandia), vincitori dell’edizione 2007:

Autore

Valentina è parte del Social Media Team dal 2010. E' appassionata di tutte le forme di comunicazione, specialmente cinema e letteratura. Nel suo tempo libero studia il tedesco e tenta di replicare le ricette di sua nonna, a volte con discreti risultati.